Lesioni del plesso brachiale

Che cos’é il plesso brachiale?

Il plesso brachiale é un sistema di nervi che trasmettono i segnali dalla spina dorsale alle braccia e alle mani. Segnali che permettono a mani e braccia di muoversi. Il plesso brachiale è anche responsabile della sensibilità di braccia e mani.

Quali sono le cause di danni al plesso brachiale?

Gli infortuni al plesso brachiale in età adulta sono spesso causati da dei traumi dovuti a impatti violenti come infortuni con la motocicletta o incidenti d’auto, oppure traumi sportivi. Ma anche tumori, forti pressioni come uno schiacciamento,o trattamenti di radioterapia possono essere all’origine di danni a carico del plesso brachiale. La maggior parte dei danni al plesso brachiale in campo pediatrico ed ostetrico avvengono durante la nascita. Molti neonati con paralisi neonatale hanno alla nascita un peso superiore alla norma, hanno subito un travaglio molto lungo o un parto podalico. Nel 45% dei casi si risconta una distocia della spalla. Due – tre neonati su mille subiscono alla nascita dei danni al plesso brachiale.

A molti pazienti/genitori viene detto che nel 95% dei casi questi danni migliorano senza bisogno di alcun trattamento

Basandoci sulla quarantennale esperienza del Prof. Millesi sia con bambini che con adulti affetti da danni al plesso brachiale, riteniamo che queste stime siano altamente esagerate.

Plesso brachiale – possibilitá di trattamento

Il trattamento di ogni bambino o adulto é assai personalizzato e si basa sull’età, il tipo e la gravità delle lesioni, riflessioni che si basano su quarant’anni di esperienza del Prof. Hanno Millesi, il primo ad introdurre la tecnica degli innesti nervosi interfascicolari. Grazie a questa tecnica rivoluzionaria e alla sua introduzione nell’uso clinico possiamo riscontrare numerosi passi avanti volti al miglioramento dei risultati ottenibili dai pazienti. Tant’è vero che oggigiorno possiamo ottenere una notevole funzionalità persino in quei pazienti che sono colpiti da avulsione di tutte le radici.

Onde aiutare i nostri pazienti ad ottenere i migliori risultati possibili, facciamo ricorso ad un’ampia varietà di trattamenti possibili che hanno dato ottimi risultati e che si sono rivelati efficaci.

Inoltre siamo sempre alla ricerca di trattamenti, nuovi o all’avanguardia, nei settori inerenti le parti del corpo interessate quali i nervi, gli organi in questione e il sistema nervoso centrale.

I trattamenti conservativi possono essere indispensabili, come una semplice raccomandazione di mantenere in esercizio l’estremità interessata, oppure più complessi, come un programma di fisioterapia che comprenda l’uso di splint, massaggi linfodrenanti, ultrasuoni, stimolazione del muscolo, intension triggered myo-feed back treatment [IMF Therapy] o l’allenamento con i pesi.

Gli interventi chirurgici spaziano da tecniche di decompressione e neurolisi fino a procedure altamente complesse ed estensive come la ricostruzione del plesso brachiale avvalendosi di tutte le alternative possibili per il trapianto delle fibre nervose. Oltre all’intervento chirurgico fondamentale, per casi più seri, sono contemplate in un secondo momento anche una serie di procedure ricostruttive/riparatorie. Vagliamo accuratamente tutte le opzioni di trattamenti possibili e operiamo conformemente al nostro concetto di un trattamento altamente personalizzato con il fine di ristabilire un’efficiente funzionalità per il paziente.